Sistema Ibrido: efficienza energetica e massimo comfort per la tua abitazione

Scopri un sistema ibrido efficiente ed eco-sostenibile per ridurre i costi energetici e l'impatto ambientale della tua abitazione. Combina una caldaia tradizionale con una pompa di calore per ottenere incredibili vantaggi economici e benefici per l'ambiente. Grazie a un sofisticato sistema di gestione intelligente, il sistema ibrido sfrutta le temperature esterne per massimizzare l'efficienza sia della pompa di calore che della caldaia. Puoi anche integrare l'energia solare fotovoltaica per massimizzare i risparmi e ridurre l'uso di energia da fonti fossili. Il funzionamento del sistema ibrido si basa sul trasferimento di calore attraverso una pompa di calore che sfrutta la differenza di temperatura e pressione di un fluido frigorigeno, mentre la caldaia a condensazione recupera il calore latente dai fumi di combustione di scarto. Con un sistema ibrido, ottieni un comfort termico garantito in ogni condizione climatica e contribuisci attivamente alla riduzione delle emissioni di carbonio. Scopri questa soluzione intelligente per il riscaldamento domestico che offre massimo comfort, efficienza energetica e risparmio.

Nell’era in cui l’efficienza energetica e la sostenibilità sono diventate priorità fondamentali, è essenziale che i proprietari di abitazioni adottino soluzioni innovative per ridurre l’impatto ambientale e abbassare i costi energetici. In questo contesto, l’uso di un sistema ibrido che combina una caldaia tradizionale con una pompa di calore si rivela una scelta straordinaria.

Un sistema ibrido è composto da:

  • Pompa di calore;
  • Caldaia.

La pompa di calore è da installare all’esterno dell’abitazione alimentata dalla corrente (motivo per cui è un’ottima combinazione con l’impianto fotovoltaico); la caldaia, invece, si deve installare all’interno dello stabile con predisposizione attacco gas e GPL ed eventuale tubo di scarico per i fumi.

Unendo l’efficienza dei due potenti sistemi, si possono ottenere incredibili vantaggi economici, in quanto è possibile assorbire meno energia dalla rete, garantendo risparmi significativi.

Ma non è tutto: grazie al consumo energetico ridotto rispetto agli impianti tradizionali, i sistemi ibridi offrono anche numerosi benefici per l’ambiente. Ciò è reso possibile da un sofisticato sistema di gestione intelligente, che sfrutta le temperature esterne per attivare la tecnologia più performante in ogni momento, sfruttando al massimo le potenzialità sia della pompa di calore che della caldaia.

E non finisce qui! Se desideri massimizzare i tuoi risparmi, puoi optare per un sistema ibrido che combina una pompa di calore con l’energia solare fotovoltaica. Questo doppio approccio ti permette di sfruttare l’energia solare per l’autoconsumo, integrando facilmente il tuo impianto con altre fonti di energia rinnovabile già presenti. E, cosa ancora più fantastica, queste soluzioni green sfruttano l’irraggiamento del sole per alimentarsi, riducendo al minimo l’uso di energia da fonti fossili e limitando l’emissione di CO2 nell’ambiente.

Calcola il tuo preventivo in pochi click

Puoi recuperare il 50% della spesa sostenuta per il tuo impianto in 10 anni, detraendola dalle tasse.

Configura la tua soluzione

Inserisci il tuo indirizzo qui sotto e calcola ora il tuo preventivo personalizzato in pochi clic.

Come funziona il sistema ibrido?

POMPA DI CALORE – Una pompa di calore funziona attraverso il trasferimento di calore da una zona a temperatura più bassa a una a temperatura più elevata, sfruttando la differenza di temperatura e pressione di un fluido frigorigeno (R32)  specifico.

Il sistema della pompa di calore è composto da diversi componenti: un compressore, un condensatore, una valvola di espansione e un evaporatore. Nel caso in cui la pompa di calore funzioni in modalità di riscaldamento, il fluido frigorigeno, durante la fase di evaporazione, assorbe il calore dalla sorgente termica. Successivamente, attraverso il compressore, il fluido viene compresso, riducendo il suo volume e aumentando la temperatura e la pressione.

Nel condensatore, il fluido frigorigeno passa allo stato liquido e cede il calore accumulato in precedenza, che viene utilizzato per il riscaldamento domestico. Dopodiché, il fluido passa attraverso la valvola di espansione, dove la sua pressione viene ridotta, e ritorna nuovamente all’evaporatore per ricominciare il ciclo.

Per garantire il funzionamento di questo processo, la pompa di calore richiede energia elettrica. L’aria è la fonte di energia più comune utilizzata come elemento di scambio termico, poiché prevede sistemi di installazione relativamente economici. Tuttavia, ci sono anche tecnologie che sfruttano l’acqua o il terreno, specialmente a profondità superiori a 10 metri, ma richiedono costi maggiori per la costruzione di pompe e sonde geotermiche.

CALDAIA – La caldaia a condensazione è un efficiente sistema di riscaldamento domestico e produzione di acqua calda sanitaria. A differenza degli apparecchi convenzionali, offre un rendimento termico superiore al 100% grazie a un sistema ad altissima efficienza che recupera il calore latente contenuto nei fumi di combustione di scarto.

La potenza massima della caldaia può essere modulata per adattarsi alle specifiche esigenze, senza essere influenzata dalle condizioni esterne come le variazioni di temperatura. Al contrario, le pompe di calore sono sensibili alle condizioni esterne e potrebbero non erogare calore sufficiente se la temperatura è troppo bassa. Le pompe di calore, che trasferiscono energia termica dall’aria, acqua o terra, possono essere particolarmente influenzate dalla diminuzione delle temperature, specialmente quelle ad acqua o aria.

Questo avviene perché le pompe di calore funzionano al massimo delle prestazioni quando la temperatura della fonte di energia (aria esterna o acqua di falda) e quella desiderata nell’ambiente da riscaldare si avvicinano. Quando la temperatura della fonte di energia diventa molto fredda, la pompa di calore richiede maggiore energia elettrica per far funzionare il compressore e riscaldare l’ambiente, lavorando in uno stato di stress rispetto alle condizioni di progetto.

Per superare questa limitazione e garantire sempre il comfort termico desiderato, è possibile adottare diverse soluzioni, come dimensionare l’impianto con una pompa di calore più performante o integrare una resistenza elettrica per generare ulteriore energia termica. Tuttavia, una soluzione ancora più ottimale è rappresentata dalla pompa di calore ibrida, che consente di beneficiare di una gestione ottimizzata delle fonti di energia e di un risparmio significativo in bolletta, anche in situazioni di clima freddo.

Il funzionamento di una pompa di calore ibrida si basa sull’utilizzo della pompa di calore per la maggior parte dell’anno, sfruttando tutti i vantaggi di questo sistema, e l’integrazione della caldaia a condensazione nelle giornate più fredde. In questo modo, si ottiene un sistema efficiente e versatile che assicura il massimo comfort termico in ogni situazione.


In conclusione, l’installazione di un sistema ibrido offre numerosi vantaggi, tra cui un’efficienza energetica ottimale, costi ridotti, comfort termico garantito in ogni condizione climatica e un contributo significativo alla riduzione delle emissioni di carbonio. È una soluzione intelligente per il riscaldamento domestico che offre il massimo comfort.

Apri chat
Apri chat
Ciao! Hai bisogno di aiuto?
Scrivici un messaggio ed un membro del team ti risponderà a breve